Migliore macchina da cucire: la nostra top 5

Scegliere una macchina da cucire nuova richiede un po’ di tempo. Sono molti gli aspetti da tenere in considerazione. Prima di tutto bisogna capire che uso se ne deve fare. Tempo libero, hobby o lavoro? Pensi che lavorerai soprattutto su tessuti sottili o pesanti? La vuoi utilizzare anche per ricamare? Prima di comprare questo strumento, devi avere ben chiara la modalità di utilizzo.

Vi sono alcune caratteristiche essenziali che non possono mancare in una macchina da cucire. Se non vuoi buttare via i tuoi soldi in qualcosa che altrimenti rischia di rompersi nel giro di pochi giorni, ricordati di:

  • Scegliere una macchina da cucire robusta, che dura nel tempo e ti permette di svolgere un buon lavoro. Diffida quindi dei modelli super-economici.
  • Deve avere l’avvolgifilo, si tratta di un meccanismo importante perché non è consigliabile riempire il rocchetto a mano. Il filo deve essere distribuito in modo uniforme se vuoi cucire correttamente, quindi è meglio che tale processo sia automatico.
  • Deve eseguire i due punti base, cioè quello lineare e zig zag. Inoltre la macchina deve consentirti di regolarli in lunghezza e ampiezza. L’ideale in verità è che faccia anche il punto elastico, necessario per i tessuti stretch.
  • Inoltre devi poter regolare le tensioni dei fili così da poter lavorare su più tessuti.

Se cerchi un modello di cucitrice un po’ più professionale, allora potresti optare per un modello che ti consente di fare i punti ricamo. Sono punti che si usano più che altro per lavoro, nella vita di tutti i giorni per sistemare i propri jeans o magliette, servono a ben poco.

Sicuramente più interessante il braccio libero, che ti consente di cucire le cose a forma tubolare, ideale per esempio per un pantalone da bambino. Infine ti suggerisco di valutare la funzione retromarcia, che ti permette di passare più volte sopra un punto.

5 modelli di macchine da cucire per te

Per aiutarti nella scelta, abbiamo scelto 5 tra i migliori modelli di macchine da cucire che potrebbero fare al caso tuo!

1. Singer SVP 3210

Singer SVP 3210

La macchina da cucire Singer SVP 3210 ha un prezzo abbastanza contenuto ed è esteticamente piacevole da vedere. Questo consente eventualmente di tenerla anche come elemento di arredo. E’ piuttosto semplice da utilizzare e oltre ai punti base, consente di eseguirne alcuni decorativi. Per un totale di 14 operazioni differenti di cucito. Possiede 1 occhiellatore automatico a 4 tempi e può essere usata per realizzare orli invisibili.

E’ pensata per chi deve apprendere l’arte del cucito. Non è quindi idonea per un uso professionale. Si tratta di un modello compatto, che automatizza alcune funzioni e rende perciò tutto ancora più semplice. Funziona a corrente elettrica e si aziona attraverso il pedale.

Pros
  • Compatta
  • Facile da utilizzare
  • 10 punti utili e decorativi
  • Punti regolabili in ampiezza e lunghezza
Cons
  • Non adatta a un uso professionale
  • Possibili difficoltà nell’inserire il filo nell’ago

 

2. Brother JX17FE

Brother JX17FE

La macchina da cucire Brother JX17FE è pensata per chi cerca un modello compatto e facile da utilizzare. E’ adatta tanto per i principianti quanto per coloro che cercano un modello professionale, capace di eseguire diversi tipi di punti di cucitura. Conta sei varianti per fare il punto dritto, può essere usata anche per il punto elastico e la cucitura di ritorno. Permette di gestire la posizione dell’ago, regolare la tensione del filo ed eseguire i punti a zig zag. Molte persone scelgono la Brother JX17FE perché è pensata per lavorare sui tessuti pesanti grazie alla doppia alzata del piedino. Grazie alla funzione braccio libero, permette di eseguire delle cuciture circolari, come per esempio le gambe dei pantaloni.

Pros
  • Facile da utilizzare
  • Pensata per i tessuti pesanti
  • E’ robusta
  • Consente le cuciture circolari
Cons
  • Alcune persone lamentano che si incastra il filo

3. Singer Tradition 2273

Singer Tradition 2273

Singer Tradition 2273 è una macchina da cucire di buona qualità, pensata soprattutto per chi non ha bisogno di eseguire lavori molto particolari ma desidera avere in casa uno strumento robusto e capace di svolgere tutti i principali lavori di una macchina da cucire.

Permette infatti di regolare la lunghezza dei punti ed è possibile selezionare tra ben 23 differenti, da quelli utili a quelli decorativi. E’ presente anche un occhiellatore automatico a 1 solo passaggio. Grazie alla funzione infila ago automatico, è davvero semplice infilare il filo e iniziare subito il proprio lavoro.

E’ facile anche da trasportare da un posto all’altro per via del peso ridotto e la pratica maniglia presente e pensata proprio per il trasporto.

Pros
  • Facile da utilizzare
  • Trasportabile
  • 23 funzioni differenti per fare un punto
  • Funzione infila ago automatica
Cons
  • A prima vista non sembra resistente

4. Brother CX70PE

Brother CX70PE

La Brother CX70PE è una macchina da cucire elettronica, con oltre 70 punti di cucito che si suddividono tra quelli utili, elastici e ornamentali. Grazie al comodo display multifunzione è possibile gestire tutto in modo pratico. Il costo di questa macchina da cucire è un po’ più elevato, però sicuramente si tratta di un modello apprezzato anche da chi cerca qualcosa di un po’ più professionale. Trattandosi di una macchina da cucire robusta è pensata anche per chi deve svolgere un lavoro sartoriale e può essere utilizzata anche senza il pedale. E’ incluso pure il tasto retromarcia. Il trasporto a sei ranghi è un sistema che ti permette di cucire ogni tipo di tessuto, anche i jeans.

Pros
  • Cuce fino a 850 punti al minuto
  • Possiede il tasto di retromarcia
  • 70 differenti funzioni di cucito
  • Ha il cursore per regolare la velocità
Cons
  • Alcuni clienti hanno riscontrato un problema durante il cambio dell’ago

5. Bernette Sew & GO 8

Bernette Sew & GO 8

Bernette Sew & GO 8 appare sin da subito come un modello professionale. Ben 197 tipi differenti di punti di cucito, con la funzione di cucitura automatica incusa e il display multifunzione.

Grazie ai tasti di scelta rapida è possibile cucire anche senza l’utilizzo del pedale. Questo permette di velocizzare il lavoro. I tempi di cucitura arrivano a 850 punti al minuto. Puoi inoltre bloccare e attivare l’ago quanto vuoi grazie al comodo pulsante. Inoltre una delle funzionalità più richieste, quella di modificare la lunghezza e la larghezza del punto, è presente.

Pros
  • Trasporto a sette ranghi
  • Può cucire i tessuti elastici
  • Possiede 197 punti di cucito
  • Puoi usarla per le cuciture ornamentali
Cons
  • Non intuitiva per fare le decorazioni
  • E’ un po’ rumorosa

Che tipi di macchine da cucire esistono?

– Macchine da cucire elettriche


Le macchine per cucire elettriche sono il tipo più diffuso, sono in grado di cucire una serie di tipi di punti e sono controllate da un pedale. Una macchina da cucire elettrica di base contiene un motore nel corpo, che aziona l’ago della macchina e controlla le altre parti come la bobina e l’avvolgifilo che alimentano automaticamente con il materiale necessario l’ago. Il motore è azionato da un pedale controllato dall’operatore che sta cucendo, e questo di solito offre una gamma di diverse velocità in base alla pressione del pedale.

Più si preme il pedale e più velocemente si cuce. Le macchine da cucire elettriche consentono di scegliere diverse dimensioni di punti, che vengono selezionati ruotando un quadrante. Sono molto più veloci e più precise delle vecchie macchine per cucire manuali.

– Macchine da cucire computerizzate

Le macchine da cucire computerizzate fanno tutto ciò che fanno le normali macchine elettriche, e molto di più! Sono controllate da un computer pre-programmato con la giusta tensione, lunghezza e larghezza per ogni tipo di punto. Sono azionate da un touchpad e da uno schermo, e con i modelli più avanzati è possibile scaricare i programmi dal proprio PC. Le macchine per cucire computerizzate possono memorizzare i lavori già eseguiti come anche i centinaia di punti diversi tra cui scegliere.

– Macchine tagliacuci


I modelli tagliacuci (overlocker in inglese) sono progettati per non sfilacciarsi e per dare una finitura professionale alle cuciture di un capo. Di solito vengono utilizzati in aggiunta ad una normale macchina per cucire. Non è possibile utilizzarne una da sola, in quanto le sue funzioni sono limitate. Lo scopo principale di una macchina per cucire tagliacuci è quello di riordinare le cuciture, cosa che si ottiene tagliando durante il cucito.

Usando una normale macchina da cucire per riordinare un bordo, è necessario tagliare il tessuto da soli per poi impostare la macchina a punto zigzag, che richiede tempo e crea una leggera cresta. Una tagliacuci cuce più velocemente di una macchina per cucire e si possono acquistare accessori che la rendono particolarmente utile per cucire orli arrotolati, raccogliere e attaccare le rilegature.

Macchine da cucire per principianti


Se avete appena iniziato o avete intenzione di cucire solo di tanto in tanto, un modello elettico di base si adatta probabilmente alle vostre esigenze. Non avrete bisogno di spendere più di 200 ero per averne una buona.

Come regola generale, cercate i modelli che offrono una selezione di accessori per i piedini che vi permetteranno di fare le basi, come ad esempio l’inserimento di una cerniera lampo. Un piedino con cerniera, un piedino per asole e possibilmente un piedino in plastica per tessuti delicati è una buona scelta per i principianti. Cercate anche punti diversi: diverse lunghezze di punto dritto, una scelta di punti a zigzag e un’asola automatica sono il minimo indispensabile. I punti decorativi sono belli da avere, ma non vale la pena pagare molto di più, a meno che non siate sicuri che vi serviranno nella creazione di lavori con abbellimenti decorativi.

Alcune marche hanno accessori che si possono acquistare per questo scopo, che è utile se si decide di diventare più avventurosi una volta che si è acquisita la padronanza delle basi. Questo è meno probabile con modelli più economici.

Macchine da cucire per sartoria e ricamo


Se avete intenzione di usare molto la vostra macchina da cucire, in particolare per la sartoria, allora un modello di media o di alta gamma è probabilmente una buona scelta. Il prezzo varia da circa 200 a 1.000 euro, ma una buona via di mezzo è di circa 300-500 euro.

Assicuratevi di acquistare una macchina con un braccio libero. La maggior parte delle macchine le ha, ma sono un must se si vuole cucire qualcosa con maniche o tasche. Se utilizzerete un’ampia gamma di punti o avete intenzione di fare molti ricami, prendete in considerazione l’idea di acquistare una macchina computerizzata. La maggior parte di queste hanno una vasta gamma di modelli pre-programmati e creeranno ricami a telaio multicolore. Potreste anche aver bisogno di un computer e di una scheda di memoria se intendete scaricare altri programmi di ricamo.

Conclusioni – la migliore macchina da cucire

Scegliere una macchina da cucire non è difficile, però bisogna sempre valutare attentamente i modelli presi in considerazione prima di procedere all’acquisto. Non tutti sono uguali e alcuni infatti sono piuttosto limitati nell’utilizzo, mentre altri consentono di fare lavori altamente professionali.

La prima cosa che devi chiederti perciò è che tipo macchina da cucire ti serve. La vuoi per un uso professionale oppure sei un principiante? Hai necessità di svolgere velocemente tutti i tuoi lavori oppure no? Una volta risposto a queste prime domande, potrai orientarti bene sul modello che fa a caso tuo.

Il consiglio è comunque quello di guardare su internet, in particolare su Amazon, il modello giusto per te. Comprando online puoi risparmiare anche diverse decine di euro. In questo articolo ci siamo limitati ad indicarti i modelli di macchina da cucire che reputiamo siano i migliori della categoria, orientando la nostra scelta fra una fascia di prezzo bassa a una medio-alta, tanto per gli usi professionali quanto per il fai-da-te.

Condividi: