Guida sugli iPhone ricondizionati

Benvenuti nella nostra guida sugli iPhone ricondizionati. Il motivo per cui molte persone rinunciano all’acquisto di un iPhone è che costa troppo. Sappiamo bene che i telefoni a marchio Apple hanno un prezzo ben più elevato rispetto a quelli che montano un sistema operativo Android. A differenza dei secondi, che si possono trovare sul mercato a diverse fasce di prezzo (tra cui molto economici), i primi rientrano sempre nella fascia alta.

Però c’è una soluzione. E’ possibile infatti procedere all’acquisto di iPhone ricondizionati. In questo modo si può risparmiare un po’ di soldi acquistando però un prodotto che ha un buon rapporto tra qualità e prezzo.

L’articolo di oggi ha proprio lo scopo di aiutarvi a valutare le caratteristiche di un buon iPhone rigenerato, analizzando tutti i parametri è possibile capire se vale la pena o meno procedere all’acquisto.

Cosa significa iPhone ricondizionato?

Partiamo dall’idea che è possibile acquistare diversi tipi di iPhone. La categoria che valutiamo oggi è quella degli iPhone ricondizionati, noti anche come rigenerati. Altrimenti si può procedere all’acquisto di un iPhone usato su portali come eBay, comprarne uno nuovo oppure uno sbloccato.

Cosa significa però iPhone rigenerato o ricondizionato? Questi due termini sono in verità sinonimi perché entrambi provengono dall’inglese refurbished.

Sono prodotti certificati da Apple. Si tratta di iPhone usati che vengono sottoposti dall’azienda a un processo di ricondizionamento prima di essere messi nuovamente messi in vendita. Sono funzionanti al 100%, l’unico problema è che essendo prodotti usati, potrebbero presentare imperfezioni estetiche leggere, come decolorazioni o piccoli segni. Tutti quanti però sono:

  • Interamente testati grazie al test di burn-in
  • Tutti gli elementi viziati vengono sostituiti
  • Viene pulito e ispezionato in profondità
  • Viene re-imballato, con i relativi manuali e cavi
  • Il software operativo è quello originario, lo stesso vale per il software
  • Viene identificato con un numero nuovo di serie
  • Viene infine sottoposto a un controllo di qualità prima di essere messo in vendita

Perciò è l’Apple stessa a garantire tutti gli stati di certificazione, per portarlo allo stato di “Apple Certified Refurbished Product”. Oggi però purtroppo è difficile trovare degli smartphone rigenerati, perché Apple tende a sostituirli con prodotti nuovi, riciclando solo alcune parti di quelli vecchi.

Soggetti terzi però si occupano si rigenerare un prodotto Apple. Sarebbe più corretto quindi parlare di un prodotto usato, sottoposto a una serie di test e verifiche per garantirne la perfetta funzionalità e viene svolto anche un upgrade dell’Hardware. La cosa importante è che l’azienda possa fornire delle certificazioni relative agli standard qualitativi.

iPhone usato, in offerta o sbloccato

Riteniamo che sia una soluzione migliore rispetto al classico iPhone usato, il quale viene venduto così com’è, dal vecchio proprietario al nuovo. Occorre far attenzione dal punto di vista estetico certo, ma soprattutto interno. Spesso infatti tali modelli hanno dei seri problemi dal punto di vista della batteria. Però una volta che vi siete assicurati che il modello è ben funzionante, vi permette di risparmiare un bel po’ di soldi in più.

Se cercate un modello al 100% perfetto, sia dal punto di vista esterno che interno, potreste prendere invece in considerazione l’idea di acquistarne uno nuovo e in offerta, anche se il prezzo comunque è molto vicino a quello originale. Di solito il risparmio è di un 5% o di un 10%.

L’ultima possibilità è quello di acquistare iPhone sbloccati, cioè un modello usato e non italiano che è stato sbloccato per le SIM italiane. E’ sicuramente il più economico, però occorre fare molte analisi prima di procedere all’acquisto, altrimenti il rischio è quello di trovarsi tra le mani un modello non proprio perfetto. Uno dei marketplace dove viene acquistato un iPhone sbloccato è Aliexpress.

Come scegliere un iPhone rigenerato: guida all’acquisto

Vediamo adesso alcuni dettagli che dovete tenere in considerazione al momento dell’acquisto di un iPhone ricondizionato.

1. Il prezzo

Il prezzo è il primo parametro per un’analisi concreta per evitarsi una bella fregatura. Se trovate un iPhone 7 ricondizionato a 50 o 100 euro è probabilmente un imbroglio. A questa cifra infatti è più probabile trovare un modello ancor più vecchio, come per esempio un iPhone5 o al massimo un iPhone 5S. Questo perché comunque sia i processi adottati dai tecnici richiedono un discreto lavoro, perciò è normale che non si può pretendere di comprare i modelli più recenti a prezzi irrisori. Normalmente si risparmia tra un 15 e un 30 percento.

2. Grado di usura

In teoria il grado di usura di un iPhone ricondizionato viene indicata nella scheda del prodotto, il problema è che non sempre è presente. Normalmente sono tre i gradi di usura.

  • Grado A: è il modello che garantisce una miglior qualità a livello estetico. Significa che non ci sono graffi o ammaccature. Inoltre vengono dati in dotazione tutti gli accessori originali, cioè gli auricolari, i cavi e il caricabatterie. Anche la confezione è originale. Il prezzo ovviamente è un po’ più alto.
  • Grado B: ci sono leggeri graffi superficiali. Non sempre è presente la scatola originale e i suoi accessori.
  • Grado C: è l’ultimo grado, il più economico ma anche quello esteticamente meno appetibile. I graffi infatti possono essere piuttosto accentuati, si possono intravedere i segni di cadute o altro. Difficilmente ci sono gli accessori e la scatola originale e anche la durata della garanzia è inferiore.

Tutti e tre i gradi però garantiscono un ottimo funzionamento, il software e l’hardware infatti devono essere perfetti.

3. Dove acquistare gli iPhone ricondizionati, attenzione allo store

E’ bene fare attenzione a dove si acquista l’iPhone ricondizionato. Prima di tutto diciamo che si può trovare anche in un negozio offline, in questo caso vi suggerisco di rivolgersi a un negozio del quale vi fidate o comunque valutare quelli più vicini a casa vostra. Tuttavia è molto più comodo acquistarlo online, così da valutare attentamente tutte le caratteristiche attraverso le schede tecniche.

Lo store senza dubbio più consigliato è proprio quello di Apple.com, all’interno della sezione Refusbished. Trovate anche iPad, iPod e MacBook ricondizionati qui. I prezzi nello store di Apple sono un po’ più alti, però il vantaggio è che sono tutti completi di accessori, con una garanzia di un anno e un’assistenza gratuita di novanta giorni.

Altrimenti potete valutare all’interno dei negozi Amazon, contando così sulla velocità e l’affidabilità dello store stesso. I prezzi in questo caso cambiano in base al singolo venditore. Potete far affidamento però sulla restituzione gratuita entro i primi 30 giorni.

Per concludere, potete acquistare anche su eBay per esempio, oppure altri store dedicati esclusivamente al mondo Apple o comunque quello tecnologico. Il mio suggerimento comunque è quello di acquistare negli store sicuri, analizzando bene anche le recensioni degli altri utenti.

Guida sugli iPhone ricondizionati – considerazioni finali

Prima di procedere all’acquisto valutate sempre bene l’iPhone ricondizionato che vi interessa, leggendo la descrizione e le caratteristiche e guardando bene le immagini.  Valutate qual è il contenuto della scatola e se il prezzo tutto nell’insieme vi sembra conveniente. Infine, uno sguardo in più alla garanzia non fa male. Potreste infatti lamentare alcuni problemi nel post-vendita e non avere dalla vostra una buona garanzia. Apple vi offre come dicevo una garanzia regolare di un anno, però altri store potrebbero essere meno seri a riguardo e non indicare bene che garanzia avete, quali sono i tempi di spedizione e i relativi costi.

Condividi: