Guida manutenzione e pulizia elettrodomestici

La manutenzione e pulizia degli elettrodomestici è importante per garantire la durata e la buona riuscita nel corso degli anni. Con la corretta manutenzione e pulizia degli elettrodomestici, i nostri prodotti per la casa riusciranno ad avere una vita più lunga. Molte persone non sanno però quale sia il miglior metodo per pulire elettrodomestici come lavatrice, frigorifero, lavastoviglie, microonde, forno oppure macchina del caffè. Ecco alcuni consigli preziosi per salvaguardare e garantire la manutenzione e pulizia degli elettrodomestici della vostra casa.

Tutti abbiamo questa paura. La vostra lavatrice si rompe nel mezzo di un ciclo, inondando la vostra lavanderia. Il vostro frigorifero si spegne dopo che avete appena fatto la spesa. O il vostro forno smette di funzionare poco prima di un grande pasto festivo. Quello che molte persone non capiscono è che questi e altri grandi malfunzionamenti degli elettrodomestici possono essere evitati con solo un po’ di manutenzione.

Non sto parlando del tipo di manutenzione che richiede un tuttofare professionista e un conto salato. Piuttosto, ci sono semplici compiti di manutenzione degli elettrodomestici che si possono fare da soli, con nessuna esperienza precedente.

Come garantire la manutenzione e pulizia della lavatrice

Garantire la manutenzione e pulizia della lavatrice, è molto importante. Infatti, si tratta di uno degli elettrodomestici più delicati ed è quindi opportuno osservare particolari accorgimenti. Non bisogna utilizzare prodotti specifici, ma bisogna pulire il filtro, ripulire le guarnizioni in maniera regolare con uno straccio e utilizzare talvolta acqua e aceto bianco su una spugna inumidita per ottenere un buon risultato. È anche importante fare il lavaggio ad alta temperatura lasciando in ammollo il cestello e risciacquando sempre perfettamente lo spazio dal detersivo dopo il bucato. Questo è fondamentale per la buona durata di questo specifico elettrodomestico.

Manutenzione e pulizia della lavastoviglie

Per garantire la manutenzione e pulizia della lavastoviglie, è fondamentale tenere sotto controllo lo stato del filtro. Infatti, la lavastoviglie è sempre molto utilizzata e, per pulire correttamente il filtro, potrebbe essere necessario uno spazzolino da usare sotto l’acqua corrente. Questo filtro va sempre disinfettato e pulito a periodi alterni. Poi è fondamentale pulire le pareti interne con aceto bianco e intervenire anche sugli erogatori quando ci sono delle otturazioni. La lavastoviglie, per funzionare correttamente, deve anche essere profumata. Per questo, sul cestello superiore è consigliabile utilizzare mezzo limone da inserire nel grande elettrodomestico e sostituirlo ogni 2-3 lavaggi. Il filtro in questo modo però deve essere tenuto sotto controllo e va sempre pulito, perché altrimenti si romperà facilmente.

Frigorifero: come garantire manutenzione e pulizia

Per garantire lunga vita al frigorifero, è opportuno ripulirlo regolarmente nelle sue pareti con aceto bianco e con l’acqua. Anche cassetti, griglie e vani portaoggetti devono essere sempre disinfettati con detersivi non aggressivi è meglio ancora se con aceto. In questo modo, andranno via i cattivi odori e la vita di un elettrodomestico sarà di certo più lunga. Inoltre, per eliminare i cattivi odori può essere anche utile un gambo di sedano oppure inserire all’interno del frigorifero una tazzina di bicarbonato in polvere.

Forno e forno a microonde: come garantire la manutenzione e la pulizia degli elettrodomestici

Per garantire la manutenzione e pulizia del forno o del forno a microonde, si possono utilizzare dei pulitori. Sono dei prodotti che possono essere irritanti, tossici e pericolosi per l’ambiente. Invece, per riuscire ad ottenere lo stesso risultato senza però danneggiare l’ambiente si può utilizzare una pastella fatta con acqua e bicarbonato. Questo prodotto è in grado di pulire adeguatamente il forno senza danneggiare l’ambiente circostante. Per pulire il forno a microonde è consigliabile usare un panno in microfibra, imbevuto di aceto e acqua. Questa tecnica può essere molto utile. Inoltre, è consigliabile mettere un contenitore con aceto e acqua all’interno del microonde per almeno 2 minuti e poi successivamente, si asciuga la superficie con un panno. In un forno molto sporco, talvolta il detersivo per piatti o lo sgrassatore universale può essere il modo giusto per garantire manutenzione e pulizia, ma bisogna risciacquare il tutto per bene.

La pulizia e la manutenzione dei piccoli elettrodomestici

Per garantire la manutenzione e pulizia dei piccoli elettrodomestici come ferri da stiro, tritatutto e tanti altri dalla presenza del calcare e ulteriori batteri dannosi, la cosa migliore è quella di utilizzare sempre l’aceto come alternativa ai prodotti specifici altamente inquinanti. Per quanto riguarda invece la manutenzione della macchina da caffè ci sono alcuni accorgimenti un po’ più specifici da adottare per mantenere il livello di qualità del caffè sempre alto. Facendo una manutenzione di questo genere con una buona periodicità, il calcare non si formerà in maniera pericolosa per la riuscita del prodotto. Può essere utile anche usare un cucchiaino di acido citrico da sciogliere in un bicchiere d’acqua.

Manutenzione e pulizia elettrodomestici

Altri tricks per la manutenzione e la cura degli elettrodomestici

  • Verificare che lo sportello del forno sia ben sigillato. Senza una guarnizione adeguata, il forno può perdere più del 20% del suo calore. Il risultato è che il cibo impiega più tempo a cuocere o cuoce in modo irregolare. Per controllare le condizioni della guarnizione, apri lo sportello del forno e individua la guarnizione di gomma o fibra di vetro intorno al perimetro dello sportello. Senti se ci sono aree rotte, strappate o deformate e chiudi lo sportello per vedere se ci sono perdite. In tal caso, sostituire la guarnizione.
  • Pulisci le bobine del tuo frigorifero. Sporcizia, polvere e peli di animali domestici possono intasare le bobine del frigorifero, limitando il flusso d’aria e costringendo il frigorifero a lavorare di più per mantenersi fresco. Una o due volte l’anno, usare un aspirapolvere manuale per pulire le bobine e aspirare tutte le particelle sciolte. La posizione delle bobine del frigorifero varia a seconda del modello, ma la maggior parte può essere trovata dietro la piastra (il pannello frontale vicino al pavimento) o nella parte posteriore del frigorifero.
  • Cambiare il filtro dell’acqua del frigorifero. I filtri che non rimuovono efficacemente i contaminanti e le impurità potrebbero esporvi ad acqua cattiva. Le istruzioni per cambiare il filtro variano a seconda del modello, ma la maggior parte sono facili da cambiare. Eseguite questo semplice compito ogni tre o sei mesi, a seconda dell’uso dell’acqua.
  • Riparare i denti arrugginiti dello scolapiatti. La ruggine sui denti dei cestelli della lavastoviglie può aderire e rovinare i piatti e l’argenteria. Per risolvere questo problema, acquista un kit di riparazione dei denti e usa un sigillante per far aderire le punte sostitutive sui denti arrugginiti o scheggiati. Lascia asciugare per almeno 24 ore prima di avviare la lavastoviglie.
  • Pulire lo scarico dell’asciugatrice. La lanugine nello scarico dell’asciugatrice non solo riduce l’efficienza dell’apparecchio, ma è un pericolo di incendio. Per pulire, allentare il morsetto e tirare lo scarico dalla parte posteriore dell’asciugatrice. Rimuovere i grossi grumi di lanugine dal tubo e dal foro sul retro con le mani o, se non ci si arriva, raschiare delicatamente con una gruccia raddrizzata. Passare l’aspirapolvere e riattaccare.
  • Ispezionare i tubi della lavatrice. La maggior parte degli allagamenti della lavatrice sono causati da perdite nel tubo. Controlla i tubi che si collegano al pannello posteriore della tua lavatrice per vedere se ci sono crepe, perdite o punti deboli sui tubi. Se trovi delle deformazioni, sostituisci il tubo. E come minimo, sostituite i tubi ogni cinque anni.
  • Pulire il filtro del condizionatore d’aria. I filtri intasati o sporchi limitano il flusso d’aria, riducendo l’efficienza energetica e la durata dell’apparecchio. Di conseguenza, i filtri dovrebbero essere puliti ogni due o quattro settimane. Per pulire il filtro, rimuovi il pannello frontale dell’unità. Se c’è un filtro riutilizzabile, aspiratelo per rimuovere più sporco possibile. I filtri usa e getta possono essere semplicemente sostituiti.
Condividi: